CALCEDONIO GIORDANO M.O.V.M.

07.03.2014 18:10

Nato a Palermo l'11 luglio 1916, morto alle fosse Ardeatine il 24 marzo 1944, corazziere Medaglia d'Oro al Valor Militare

Arruolatosi nel 1936 nell'Arma dei Carabinieri, Calcedonio Giordano fu ammesso allo squadrone dei Carabinieri Guardie del Re. Aveva avuto modo di continuare a studiare, conseguito il richiesto titolo di studio, il giovane ottenne la facoltà di frequentare la Scuola Allievi Ufficiali di Firenze.

Per il sopraggiungere dell'armistizio, non riuscì a completare il corso e decise di raggiungere la Capitale. A Roma occupata dai tedeschi, il giovane entrò presto a far parte della formazione partigiana costituita con i militari sbandati dell'Arma diretti dal generale Filippo Caruso. Nella motivazione della ricompensa al valore si legge che il giovane Carabiniere "noncurante dei rischi cui si esponeva portava a compimento valorosamente le numerose azioni di guerra affidategli". Giordano cadde nelle mani della polizia nazifascista sul finire del gennaio '44. Per due mesi fu sottoposto a torture sopportate stoicamente e, infine, trucidato alle Fosse Ardeatine.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

By e.c.