CARTOLINE DI DEGAI

I Corazzieri nelle tempere di Alessandro Degai

Nato a Pietroburgo il 16 marzo 1890, fu ufficiale di cavalleria dello Zar, dopo la rivoluzione d’ottobre emigrò esule in Francia, poi in Svizzera e, nel 1935 a Roma dove, seppur mutilato in guerra del braccio destro, svolse l’attività di pittore e, in particolare, di figurinista militare.

Le sue opere sono conservate al Museo Storico dell’Arma dei Carabinieri, al Museo Nazionale di Castel Sant’Angelo, all’Istituto Storico e di Cultura dell’Arma del Genio e al Museo Storico della Guardia di Finanza.

Le tempere che ritraggono i Corazzieri sono custodite al Museo Storico dell’Arma insieme ad altre 145 che ritraggono le uniformi dei Carabinieri dalla fondazione agli anni ’40.

A fine 1945 si trasferì a Milano e poi negli Stati Uniti ove lavorò anche per il cinema.
  1879 Vicebrigadiere in piccola uniforme  1924 Corazziere in grande 
                                                                                                                                                                                     uniforme
 1868 Ufficiale in gran gala       1924 Appuntato in mezza gala
 1876 Corazziere in ordinaria  con pastrano
 1876 Trombettiere in gran gala   1876 Ufficiale in mezza gala
 1876 Ufficiale in ordinaria con mantello  1900 Corazziere in 
                                                                                                                                                                           gran  gala a cavallo
 1915 Maresciallo in grigioverde     1842 Carabiniere in corazza 
1931 Corazziere in ordinaria    1868 Trombettiere in gran gala
1931 Corazziere in uniforme da libera uscita